care Amiche e cari Amici di Comodino,

scriviamo a voi che avete sostenuto questo progetto in questi anni per darvi un annuncio che meditavamo da tempo: Comodino chiude i propri servizi web entro l'anno. In pratica, a chi ha un proprio sito sul nostro server, stiamo chiedendo di organizzarsi per spostarlo altrove. Attenzione: chiude il servizio di hosting web, successivamente il servizio DNS e alias di posta elettronica. Rimarrà attivo invece il servizio mailing list tramite sympa. Ovviamente rimarremo a disposizione nelle forme di mutua collaborazione che già conoscete per rendervi il più semplice possibile questo passaggio; sarà possibile come sempre effettuare il dump del database ed archivio dei contenuti, oltre a cercare di soddisfare ogni altra richiesta che è nostra competenza soddisfare. E tuttavia nel rapporto trasparente che abbiamo sempre cercato di instaurare con ciascuna e ciascuno di voi ci tenevamo a chiarire i motivi di questa scelta.

Il web è cambiato. Ce lo siamo detti molte volte. In questi 15 anni di gestione di Comodino abbiamo visto da dentro cambiare esigenze, bisogni, tecnologie, ecc. E ci siamo resi conto, anche nel rapporto con voi, quanto fosse difficile mantenere una qualità di servizio che altrove, in ambito commerciale, è condito con roboanti termini come "best effort", disaster recovery", "uptime". Ma che, in fondo, nella vostra esperienza voleva dire soprattutto far funzionare 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, siti sempre più complessi, con backup e "assistenza umana", su una macchina che per filosofia e visione fosse amministrata in coerenza con i principi di libertà, indipendenza, trasparenza, sostenibilità ecologica e tensione all'impegno civile e sociale che contraddistingue le vostre (e le nostre) attività. Il problema è che dopo tutti questi anni ci siamo resi conto che non possiamo più riuscire a gestire questa cosa da volontari con qualche rimborso delle spese di gestione e senza una comunità di supporto dietro. La buona notizia è che altre esperienze simili alle nostre sono nate nel frattempo e quindi siamo in grado di indirizzarvi verso alternative ugualmente sostenibili. Quella cattiva è che, anche noi, abbiamo subito la concorrenza dei "servizi gratuiti" sul web per siti e mailing list che mantengono tutte le criticità che abbiamo sempre messo in evidenza in questi anni. Criticità che, con fenomeni come il datagate e dell'invasione nella privacy dei social network, sono diventate delle due più gravi di quelle che mettevamo in evidenza quando abbiamo cominciato. E tuttavia questo non ha impedito che anche qualche ospite di Comodino abbia deciso di trasferirsi (legittimamente) verso altri lidi che offrivano qualche performance e qualche aggiornamento in più. Vuol dire che Comodino ha fallito la sua missione? Non lo pensiamo. Pensiamo di aver contributio insieme a molte altre realtà indipendenti a creare una cultura ed una visione alternativa che ha saputo tener testa a soggetti più blasonati. Semplicemente oggi abbiamo bisogno di rivedere il nostro impegno e provare a gestirlo meglio nelle cose che già facciamo. Continueremo a gestire le mailing list. E rimarremo in ascolto di proposte e partnership che ci vorrete suggerire. Come sempre Comodino più che un server (auto)gestito è una comunità che fa dell'indipendenza la propria cifra principale. E del vostro supporto la cosa a cui teniamo di più. L'indirizzo comodino@comodino.org è a vostra disposizione

ComoDino: ProgettoComodino/LetteraChiusuraServizi (l'ultima modifica è del 2016-09-21 16:20:27, fatta da PaoloPatruno)